Occasione persa

7 replies [Ultimo post]
Vittorio Gagliardi
Offline
Joined: 2009/09/01

Ancora una volta dopo tante parole niente di nuovo Sad :

http://www.asaps.it/indexpage_n.php?id=33736&categoria=News&sottocategor...

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
Vittorio Gagliardi ha

Vittorio Gagliardi ha scritto:
Ancora una volta dopo tante parole niente di nuovo Sad :

http://www.asaps.it/indexpage_n.php?id=33736&categoria=News&sottocategoria=Notizie%20dall%E2%80%99Ue&pubblicazione=13.07.2011

Se ne era già parlato. Dò una notizia io. Se la gente muore in moto non è "colpa" dei guard-rail. Inoltre la notizia è sempre presentata male. Non è una bocciatura. La gente muore in città, non fra i guard-rail.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

oceano1969
ritratto di oceano1969
Offline
Joined: 2009/11/15
Forse volevi dire 'la colpa

Forse volevi dire 'la colpa non è solo dei guard rail'.
Detta come dici tu sembra una presa per i fondelli, scusa tanto se te lo dico, per chi ci è morto, colpa o non colpa.

Vittorio Gagliardi
Offline
Joined: 2009/09/01
Verifico se ho capito.

Se un giorno andando al lavoro dovessi cadere con la moto per colpa mia, magari semplicemente affrontando allegramente una curva, non merito quindi di schiantarmi contro un guard-rail più protettivo perchè "Se la gente muore in moto non è "colpa" dei guard-rail"?. Se dovessi sopravvivere posso almeno sperare nell'assistenza medica del pronto soccorso? Oppure essendo colpa mia non merito neanche questa?
Sono dell'idea di sforzarci per dare un "piccolo" aiuto anche a tutti quei motociclisti sprovveduti che vanno in giro con abbigliamento da spiaggia e si schiantano per colpa contro un guard-rail. Un giorno, il "piccolo" aiuto, potrebbe servire anche a me (colpa o non colpa).
Esco in moto, con Safety L2, sfidando il caldo calabrese ma senza spirito inquisitorio nei confronti degli sprovveduti di cui sopra. Alla parola morte non riesco ad aggiungere "colpevole" o "non colpevole".

"La gente muore in città, non fra i guard-rail." Dò una notizia anch'io. L'affermazione suscita malinconia e tristezza.

Perdonami la sincerità.

Mago
Offline
Joined: 2010/02/18
Esiste anche chi cade contro

Esiste anche chi cade contro un guard rail vestito di tutto punto facendosi molto male,
semplicemente perchè un utente della strada ha insozzato quel tratto.
Se si possono installare guard rail più sicuri per tutti ben venga.

tanto per fare un appunto, spesso sui guard rail tradizionali ci si fanno molto male anche i ciclisti e in molti casi non per colpa loro ma per aver subito sorpassi avventati.

Sotto la pioggia io ho perso il controllo della macchina a 30 Km/h, una decina di anni fa, semplicemente perchè dietro una curva, un autobus, a seguito dell'esplosione del motore, aveva perso tutto il contenuto della coppa dell'olio, ero in auto e mi sono fermato a due cm dal guard rail solo grazie alla cunetta di scolo; ma se fossi stato in moto?
ci si fa male anche a 30 Kmh se si è sul viscido perchè l'attrito è quasi zero e la velocità diminuisce solo contro l'ostacolo.

oltretutto sono d'accordo con Vittorio, sulla morte preferisco non dare giudizi, qualcuno se la cerca, ad altri capita per casualità, in ogni caso preferisco sapere che si fa di tutto per evitarla.
e poi siamo sicuri siano pericolosi solo per chi fa lo scemo su due ruote?

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
Vabbè, avete voluto leggerci

Vabbè, avete voluto leggerci qualcosa che non ho scritto. Evidentemente mi sono spiegato male.

Non giudico né derido né niente.

Sono d'accordo che i guard rail siano pericolosissimi, e se finisco su una di quelle strade rallento e curvo come sulle uova. Perché finire in velocità in moto su un guardrail è pericolosissimo.

Ma quello che leggo sui vari siti, cioè che è TUTTA colpa dei guard rail e TUTTA colpa degli automobilisti cattivi, mi sembra il solito metodo di scaricarsi la responsabilità personale.

La propria autodifesa è a carico nostro, e le strategie di sopravvivenza sono a 360°, dal singolo, alla comunità, alla nazione, al continente.

Sul discorso guardrail andrebbero TUTTI rivisti, e non sono sicuro che le varie nazioni che hanno rimandato la decisione di adottare quella roba non abbiano i loro motivi.

Ma siamo sicuri che i veri cattivi siano i guard-rail? Bisogna vedere le percentuali, le motivazioni.

Giusto studiare dei sitemi alternativi, ma c'è moltissimo da fare in tutti i sensi. La fatalità poi è inevitabile, ma io vedo la gente come guida in giro... parliamo di fatalità?

______________________________________

Più che un admin, una colf!

Alaxandair
ritratto di Alaxandair
Offline
Joined: 2009/04/05
ragazzi non è occasione persa

ragazzi non è occasione persa in senso assoluto, è solo "rimandata". E i paesi del nord, ove ci sono MOLTI MENO GUARDRAIL CHE IN ITALIA, avrenno delle motivazioni sicuramente non banali e irrazionali. Io sono portto a supporre ciò. anche perché sono paesi ove si usa abb. cert. da parte delle ff.oo. etc.
INoltre l'Italia, potrebbe fare cosa semplice, per iniziare: iniziare a togliere i guardrail ove non sono previsti dalla circ. min. di riferimento. Quindi a bordo di prati etc.

______________________________________

"guida spirituale" (cit.: Conny) di www.motosicurezza.com
Integralista della sicurezza e sostenitore del Cambridge Standard - High Performance

Score One For Faceless Government Bureaucrats

"The Cambridge standard for the CE marking is the highest in the world, some criticized Dr Woods , saying he was over the top, however when you are sliding down the road having fallen off at 120mph you may be thanking him."

Mago
Offline
Joined: 2010/02/18
se dobbiamo dirla tuttta non

se dobbiamo dirla tuttta non ci sono solo i guard rail...

ecco alcuni esempi dell'umano ingegno