• warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.
  • warning: Creating default object from empty value in /home/ud2w1c16/public_html/sites/all/modules/advanced_forum/advanced_forum.module on line 492.

Me ne sto in casa perchè la moto è pericolosa.

33 replies [Ultimo post]
oceano1969
ritratto di oceano1969
Offline
Joined: 2009/11/15
Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
Eh? Ovvero? Esplica, esplica.

Eh?
Ovvero?
Esplica, esplica.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

oceano1969
ritratto di oceano1969
Offline
Joined: 2009/11/15
5400 morti in una anno per le

5400 morti in una anno per le strade.
8000 morti in un anno a casa loro. Poi non parliamo delle morti sul lavoro.
Sembrerebbe che sia piu' sicuro girare 24h su 24h in moto che mandare commenti su motosicurezza.com

Il senso è questo: si parla tanto di stragi sulle strade, ma si dimentica che il posto meno sicuro (statisticamente parlando) è la propria casa.

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
oceano1969 ha scritto:5400

oceano1969 ha scritto:
5400 morti in una anno per le strade.
8000 morti in un anno a casa loro. Poi non parliamo delle morti sul lavoro.
Sembrerebbe che sia piu' sicuro girare 24h su 24h in moto che mandare commenti su motosicurezza.com

Il senso è questo: si parla tanto di stragi sulle strade, ma si dimentica che il posto meno sicuro (statisticamente parlando) è la propria casa.

Allora avevo capito giusto Smile.

Bisogna anche considerare però il tempo trascorso in casa, dove spesso rimangono 24h su 24 gli anziani, le casalinghe... Comunque fa riflettere.

C'è una canzone del grande Max Pezzali che dice che la strada è pericolosa, più pericolosa quella vicina a casa che quella a migliaia di chilometri di distanza. Perché più un posto lo conosciamo e più siamo distratti. Figuriamoci in casa che distrazione.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

frabiker (non verificato)
le statistiche possono

le statistiche possono essere bugiarde se male interpretate.

le vittime della strada sono la prima emergenza italiana.

Guarda i motivi di morte dei giovani,
e vedi cosa c`e` al primo posto. di certo non farsi le pugnette a casa..

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
Citazione:5400 morti in una

Citazione:

5400 morti in una anno per le strade.
8000 morti in un anno a casa loro. Poi non parliamo delle morti sul lavoro.
Sembrerebbe che sia piu' sicuro girare 24h su 24h in moto che mandare commenti su motosicurezza.com

Il senso è questo: si parla tanto di stragi sulle strade, ma si dimentica che il posto meno sicuro (statisticamente parlando) è la propria casa.

No, ragazzi, non é cosí. 5400 morti in strada e 8000 in casa "in un anno" ?
La tua interpretazione avrebbe senso se si intendesse come "in un anno trascorso in strada (o in casa)". Ma "in un anno" significa in questo caso "in un anno soloare", il che é statisticamente una idiozia (come la gran parte delle "statistiche"che si leggono sui giornali. Se in un anno solare ciascuno di noi trascorresse 5 minuti in strada e 364 giorni 23 ore, 55 minuti in casa, il dato che indichi renderebbe le strade praticamente mortali appena ci metti piede.

In altre parole:

conny ha scritto:
Bisogna anche considerare però il tempo trascorso in casa

Esattamente. In media, quanti giorni ha trascorso in strada e quanti in casa (in un anno solare) il membro medio del campione considerato?

Con questo dato, non fornito, allora - forse - potremo dire se le strade sono piu' pericolose o meno della casa.

E dico "forse" perché sarei curioso di sapere chi compone il campione. Di nuovo, come osserva giustamente Conny, se esso include anziani e bambini, che ovviamente non guidano o guidano molto meno - e quando lo fanno sono piu'pericolosi o distratti - allora il paragone ha anche meno senso.

E non dico assolutamente che le strade siano piú pericolose. Dico che non possiamo capire se lo siano o non lo siano da una pseudo-statistica come quella a cui fai riferimento - non certo colpa tua, sia chiaro. E' semplicemente pieno ovunque di baggianate simili utili di volta in volta a questi o quelli.

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
.... e aggiungo: non

.... e aggiungo: non vorreiessere frainteso: é intteressantissimo quanto hai ripoortato e personalmente leggo sempre questa specie di statistiche - alcune sono anche interessanti e a volte utili e ben conepite -. Dico piuttosto che quasi sempre non significano nulla. Ma per quanto riguarda noi, qui, ti ringrazio di averla riportata. E'sempe interessante discuterne.

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
È vero che le cifre di

È vero che le cifre di incidenti domestici e stradali non possono essere messe in relazione.

Ma la riflessione che possiamo trarne è interessante.

E verte sul fatto della pericolosità percepita. La gente a casa non crede di essere in pericolo. E si fa male. Così la gente che percorre ogni giorno la stessa strada. L'attenzione cala. L'abitudine.

Sentirsi sicuri è una terribile causa di morte. Come quelli che girano il mondo in Ciao senza prendersi nemmeno un malditesta e poi muoiono mettendo un libro sulla libreria di casa. Per dire.

Altra cosa di cui si potrebbe parlare sono le cifre da brivido. Certo, la gente sta più in strada che in strada. Eppure, in termini assoluti, se è vero che ci sono 8000 morti l'anno per incidenti domestici, questa cifra ci parla di case non sicure, di impianti non a norma, di stufette difettose, di mille cose pericolose con cui la gente convive... ci sarebbe forse lo spazio per un sito tipo casasicura.it o similia...

Perché alla fine è una questione di fare attenzione alle cose.

Comunque, detto fra noi, quanto pericolosa è una rampa di scale? quante volte al giorno facciamo le scale... Alla fine inciampare giù per le scale è un attimo. A me è capitato decine di volte. Da piccolo rimbalzavo. Ma se cascassi ora dalle scale sarei spacciato.
E le scale sono così comuni che non ci facciamo caso. Eppure è un fattore di rischio enorme.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

Mago
Offline
Joined: 2010/02/18
Parole sante Conny, di solito

Parole sante Conny, di solito uno sale su un veicolo e se ne preoccupa eppure non pensa a quante cavolate potrebbe compiere in casa o al lavoro...

questa statistica vuole dire principalmente che la disattenzione causa incidenti, in ogni campo in casa come in strada o al lavoro.
il problema è che certe volte, anche troppo frequenti, è la disattenzione di terze persone che è pericolosa per noi e i nostri cari.
in casa magari per la stufa a gas del vicino, in strada per quel veicolo che viene guidato o mantenuto in maniera superficiale e disattenta, al lavoro perchè il capo o il collega non rispetta le norme di sicurezza di base...
sta a noi tenere gli occhi aperti, nei limiti delle nostre possibilità, anche per chi ci circonda, per prevenirne le disattenzioni eventuali.

frabiker (non verificato)
Altra cosa di cui si potrebbe

Altra cosa di cui si potrebbe parlare sono le cifre da brivido. Certo, la gente sta più in strada che in strada. Eppure, in termini assoluti, se è vero che ci sono 8000 morti l'anno per incidenti domestici, questa cifra ci parla di case non sicure, di impianti non a norma, di stufette difettose, di mille cose pericolose con cui la gente convive... ci sarebbe forse lo spazio per un sito tipo casasicura.it o similia...
-------------

parole sante?
ha detto che la gente sta piu` in strada che in strada, ma che razza di
rapporto e`. Comunque sulle scale e` vero, se ci pensiamo...basta cadere male e li` non hai il casco. Cosi` come quando lo hai vai molto piu` veloce e puoi urtare qualcunque cosa.

Al primo posto come causa di morte fra i giovani non c`e` il fatto di stare in casa, ma ci sono le vittime della strada. E in molti casi c`e` una grave responsabilita` di chi e` incapace di prevenire e reprimere. La dimostrazione e` sotto gli occhi di tutti, basta un appostamento di 5 minuti per capire che la gente se ne frega assai del codice della strada, non teme sanzioni ecc.
Finalmente questa sera apprendo al TG5 che e` stata riconosciuto l`Omicidio VOLONTARIO ad un drogato che ha investito 2 ragazze. L`hanno data come notizia, quando dovrebbe essere una regola ferrea di una societa` civile che non accetta ingiustizie simili.

Nonostante in strada si passi pochissimo tempo rispetto al resto della giornata, o alle ore passate in casa, la causa maggiore di vittime in eta` giovanile e` dovuta alla strada, a nulla di altro.

Quindi nonostante si passa una frazione minima della giornata, quella frazione e` quella che statisticamente ti da il pericolo maggiore. Aggiungici le trappole installate da chi progetta le strade e non e` capace di fare il proprio lavoro, aggiungici che gli investimenti su queste cose sono gli avanzi, spiccioli usati cosi` per usarli, e la tragica statistica e` pronta, anzi servita.

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
frabiker ha scritto:Altra

frabiker ha scritto:
Altra cosa di cui si potrebbe parlare sono le cifre da brivido. Certo, la gente sta più in strada che in strada. Eppure, in termini assoluti, se è vero che ci sono 8000 morti l'anno per incidenti domestici, questa cifra ci parla di case non sicure, di impianti non a norma, di stufette difettose, di mille cose pericolose con cui la gente convive... ci sarebbe forse lo spazio per un sito tipo casasicura.it o similia...
-------------

parole sante?
ha detto che la gente sta piu` in strada che in strada, ma che razza di
rapporto e`. Comunque sulle scale e` vero, se ci pensiamo...basta cadere male e li` non hai il casco. Cosi` come quando lo hai vai molto piu` veloce e puoi urtare qualcunque cosa.

Al primo posto come causa di morte fra i giovani non c`e` il fatto di stare in casa, ma ci sono le vittime della strada. E in molti casi c`e` una grave responsabilita` di chi e` incapace di prevenire e reprimere. La dimostrazione e` sotto gli occhi di tutti, basta un appostamento di 5 minuti per capire che la gente se ne frega assai del codice della strada, non teme sanzioni ecc.
Finalmente questa sera apprendo al TG5 che e` stata riconosciuto l`Omicidio VOLONTARIO ad un drogato che ha investito 2 ragazze. L`hanno data come notizia, quando dovrebbe essere una regola ferrea di una societa` civile che non accetta ingiustizie simili.

Nonostante in strada si passi pochissimo tempo rispetto al resto della giornata, o alle ore passate in casa, la causa maggiore di vittime in eta` giovanile e` dovuta alla strada, a nulla di altro.

Quindi nonostante si passa una frazione minima della giornata, quella frazione e` quella che statisticamente ti da il pericolo maggiore. Aggiungici le trappole installate da chi progetta le strade e non e` capace di fare il proprio lavoro, aggiungici che gli investimenti su queste cose sono gli avanzi, spiccioli usati cosi` per usarli, e la tragica statistica e` pronta, anzi servita.

Fra, io non so che cifre e statistiche citi tu... Magari ecco, faccele leggere.

Però dò per buono che gli incidenti stradali siano la prima causa di morte giovanile.
Ma 1. è ovvio nella misura in cui, siamo oggettivi, chi ha meno di una certa età tende a guidare come un imbecille.

Ma 2. e molto più importante. ATTENZIONE, ripeto, importante. Gli incidenti sono la prima causa di morte dei giovani semplicemente perché non è che un giovane muore di vecchiaia, o di infarto, o di colesterolo.

Sono solo numeri, e i numeri dipendono dalle condizioni del campione preso in esame.

Siccome ho letto spesso queste filippiche contro i drogati, ubriachi ecc, sarò breve: ho gli occhi anch'io, e quando mi muovo in città vedo cose davvero avvilenti (tipo la fighetta con lo scooterino, casco momo e cellulare infilato nel casco, che sarei smontata e l'avrei buttata nell'adige, tipi col suv che non camminano perché stanno digitando al cellulare)... Ho gli occhi.
C'è questo e anche peggio.

Appunto per questo siamo qua, non per fare il processo alle intenzioni. Ci saranno sempre fenomeni devianti e pazzi spericolati. La differenza è sapersi difendere ed evitare il più possibile (del tutto non si può) le situazioni di rischio.

Oggi son tornato dalla città e per evitare il traffico ho preso la strada sulle colline. La quale è deserta, bella ma con il manto dissestato. Cosa ho fatto? Sono andato più piano.

Non è che sono bravo io. Perché lo ammetto. Se il manto fosse stato perfetto sarei andato il doppio più veloce. E avrei rischiato 10 volte di più.

Se tutte le strade fossero come piste, sarebbero tutte piste. (sono offtopic?)

______________________________________

Più che un admin, una colf!

Mago
Offline
Joined: 2010/02/18
frabiker ha scritto:... Fra,

frabiker ha scritto:
...

Fra, è chiaro che conny voleva scrivere "sta più in casa che in strada"...se vogliamo anche polemizzare sui refusi...

frabiker (non verificato)
...invece polemizzare sulle

...invece polemizzare sulle battute......

-----

Certo, ve le faccio leggere volentieri:

http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/INCIDENTI-STRADALI-ANIA-PRIMA-CA...

http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/INCIDENTI-STRADALI-ANIA-PRIMA-CA...

buona lettura, ce ne sono una per ogni anno e ci sara` poi anche quella del 2011. Ma non penso ci voglia una statistica per farlo capire, quando ci si arriva da soli.

Io di imbecilli 40 enni ne vedo ogni giorno, non credo proprio che nel nostro paese le vecchie generazioni possano dare un esempio degno di questo nome, sul tema sicurezza (e su tanti altri).
purtroppo ereditiamo scempi molto grossi.

A volte non so se si scherza....
ancora con questa storia che se le strade sono buone si invoglia la gente a correre.
Il concetto di far rispettare il cds (anche usando le maniere forti che forse a tanti spaventano)
ed educare, questo proprio non viene contemplato qui sopra.
Piazziamo trappole per la strada, facciamo i guard rail lesivi del corpo umano, costruiamo male le strade, cosi` la gente stara` piu` attenta. Questo avviene, e infatti i risultati si vedono.
Per giunta il cds non viene fatto rispettare granche`. Comunque e` inutile che ne parliamo ancora,
a me bastava scrivere una sola volta il concetto, dopo chi legge si fara` le sue opinioni.
se no si finisce come nell`altra discussione, finita a parlare di commodore, mp3 o roba simile (ma come ci siete arrivati li`?), dove i 2 possessori di Honda CB del forum sono rimasti ad elogiare la propria moto spacciandola come la piu` sicura in circolazione e quasi quasi in grado di dare paga, nel misto, ad una Tuono, a parole. Che spettacolo. Laughing out loud (che poi se uno non usa tanti cv non si prenda un mille, che tanto non sfruttera` mai al 100%, se non per fare a gara con i tmax al semaforo -> vedi Taym Laughing out loud) comunque, qui parliamo di statistiche che e` meglio, e se si vogliono cambiare le cose, e` bene che 1) le conosciamo 2) facciamo sentire che non le accettiamo, perche` sono inaccettabile e frutto di responsabilita`amministrative ovvie.

Io parto dal presupposto che non e` colpa di chi c`e` per strada, e` colpa di chi ce lo ha messo.
A me il vecchietto di 80 anni che non ha cognizione psico-motoria fa pena (nel senso buono)
ma il dottore che rilascia una patente del genere dovrebbe subire un processo.
giusto per fare uno dei tanti esempi che ho gia` fatto e che farei (alla fine non sono eccezioni, ma regole).

Senza polemica, lo scrivo perche` e` meglio che certe cose cominciamo a chiederle se vogliamo ottenerle. Se manco le vogliamo, stiamo freschi. Altri forum si sono organizzati e i risultati poi si sono visti.Grazie alle tante lamentele, chierendo le loro motivazioni, chiarendo che le strade le paghiamo care, le cose poi si ottengono per forza di cose. Ora siamo nella fase in cui la gente si sta svegliando. Quindi si capisce che il casco va messo, le cinture pure, col rosso ci si ferma ecc. ecc.
poi se uno e` accecato dal sole o ha un mancamento l`errore e` umano, ma fino a pochi anni fa passare col rosso in certe zone di italia era una regola condivisa (quindi una questione culturale).

Chi nega questo ci fa fare a tutti un passo indietro. Cosa che io non intendo fare.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ovviamente non riferito al titolo della discussione, che mirava ad approfondire il discorso statistico e ci puo` stare. Pero`, ribadisco, i giovani muoino per strada, quella e` la prima causa di morte.
a migliaia ed e` un delitto se non si fa niente.

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
EHEH Alla faccia del non

EHEH Party

Alla faccia del non polemizzare!

Comunque parlando di statistiche gli incidenti stradali sono la prima causa di morte dei giovani perché i giovani non muoiono di malattia o vecchiaia.
I numeri vanno sempre contestualizzati.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

frabiker (non verificato)
si ma infatti, le statistiche

si ma infatti,
le statistiche come ho scritto sono bugiarde se non vengono interpretate correttamente.

Pero` i numeri che ho riportato sono molto alti e potrebbero essere molto piu` bassi con le cose fatte bene (senza proporre chissa` quali invenzioni o investimenti, che qui sarebbero fantascienza).

Un giovane se muore, statisticamente muore perche` fa un incidente stradale.
questo gia` e` un dato importante.
Dopo vengono tutte le altre cause (secondarie). Questo e` sufficiente per dire:
devono muoversi e dobbiamo costringere a farlo perche` lo vogliamo e non lo accettiamo.

Se su 100 morti, 60 sarebbero potute non essere morti, allora c`e` qualcosa che non va, c`e` quella che si chiama responsabilita` . Personalemnte sono sicuro che >50% di morti e` frutto di cattive gestioni educative e di repressione, non di tragica fatalita` (che comunque purtroppo e` contemplata).

Quello che dico e`: inutile raccogliere soldi e miliardi per ricercare malattie rare (nobile azione) o per tante belle cose, quando poi non si hanno i soldi o l`intelligenza per costruire protezioni di sicurezza che non dilanino e ledano in maniera piu` grave che se non fossero presenti o quando non si riesce a costruire una rete di controlli elettronici, umani, e repressivi (nonche` educativi) in grado di dare una impostazione seria al problema, e soprattutto in grado di fare rispettare regole semplici.

Basterebbe liberarci di tante mafie, e i soldi avanzerebbero pure.
quest`anno sentivo 25 miliardi recuperati nella lotta all`evasione fiscale, quindi tutti questi anni 25 miliardi buttati ripetutamente? non so se esultare o arrabbiarmi. Ma opto per la seconda, perche` la bilnacia pende comunque dall`altra parte.

Se poi parliamo di mafie, vabe`...altro che 25 miliardi di euro.
Le strade devono essere: 1) perfette e ben studiate nella costruzione (protezioni umane e non disumane, segnaletica verticale poco pericolosa o costruita con materiale assorbente-deformabile, ecc.) 2) repressione cattiva e dura (quantomeno su atti volontari, es. tmax che sfrecciano agli 80 impuniti in citta` pure con la pioggia e simili) gia` far capire il rispetto del limite di velocita` sarebbe un traguardo epocale 3) educazione (e non e` secondaria. Il popolo italiano non ha uno straccio di educazione stradale e civile, pare che usciamo dal dopoguerra).

Le protezioni vengono dopo tutto questo, noi gia` siamo una specie 20 anni avanti alla media nazionale. Come chi usava il cellulare quando tutti si giravano estereffatti e straniti.

Comunque le statistiche dicono che se un giovane se ne sta a casa a giocare non succede molto, se esce per strada allora rischia grosso. Questo giusto per dare un senso alla statistica, altrimenti sembra che se stiamo a casa a scrivere sul forum rischiamo piu` che se usciamo in moto
(cosa assolutamente falsa). Ieri c`era Rossi al chiambretti night e diceva che uno dei suoi idoli (Abe), dopo aver fatto il pazzo nelle piste, e` poi morto a bordo mi pare abbia datto di un T-Max travolto da un furgone (vicino alla sua casa, nella citta` di Kawasaki in Giappone).
Giusto per quelli che pensano che in citta` le protezioni non ci vogliano se non hai una SuperSport o se vai a comprare il pane in centro.

Poi come dicevamo ci sono tanti vecchietti che stanno a casa da soli 24/24 e li` tutto puo` succedere, un anziano se inciampa male gia` rischia la morte. Pure se si spaventa o se lascia il gas acceso o se si trascura e non controlla la calderina e tante altre cose.

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
Questi interventi mi

Questi interventi mi ricordano due film in particolare:
Dredd e Minority Report.

Che sono appunto film di fantascienza.

Sentire parlare di repressione mi vengono le bolle.
Comunque il concetto è che il mondo è pericoloso. E non esiste modo di evitare il rischio. Si può minimizzarlo.
È inutile aspettare un miracolo.

Ci sono le buche, ci sono i guardrail, ci sono gli indisciplinati. E bisogna difendersi.
Non è che uno va a fare il mona fra i tornanti, finisce sul brecciolino e sotto un guardrai e spirando si lamenta che nel suo mondo ideale i guardrail sono di gommapiuma.

Secondo me è più interessante notare come le cifre indichino che anche il posto più sicuro è pericoloso. Non come la strada, ma comunque è pericoloso.

Distrazione. Cattiva manutenzione. Disattenzione. Son cose pericolose ovunque siamo.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

frabiker (non verificato)
A me invece pare fantascienza

A me invece pare fantascienza che nel 2011 in un forum di sicurezza si sostengano certe cose.
(degne del peggiore medioevo).

In certe zone d`italia padri di famiglia passano col rosso o portano minorenni chiusi fra le loro gambe nella pedana senza casco. Si` sono per la repressione di quella dura, perche` gli innocenti non devono pagare la stupidita` o l`ignoranza.

Saro` io fantascientifico, verranno le bolle a qualcuno (poco male), ma se le regole non si sanno fare rispettare (almeno al 51% della popolazione) e` inutile farle.

Io non voglio un Governo di pecorelle rosa, come forse piace a qualcuno.

Vedi se tu sei prudente, questo non ti salva dal fatto che gran parte di automobilisti (mai repressi a dovere e mai educati a dovere) ti saltino addosso e ti schiaccino senza pieta` (secondo te muoiono tutti quelli che fanno le pieghe ai 100 all`ora? secondo me tu non hai mai visto morire qualcuno a terra, schiacciato mentre se ne andava tranquillo, io si e so anche che del giubbotto supersonico Omologato in quei casi te ne fai poco e nulla. Protezioni apparte). Se tu sei un bimbo educato, questo non ti salva dal fatto che se tuo padre ti mette davanti, senza casco o guida come un folle in pieno centro urbano (come suo stile costante di guida, magari su di un bellissimo t-max). Se a tuo padre invece lo fermassero e gli dicessero: caro genitore, sei denuniciato e ti fai un processo penale (dove dentro c`e` anche il maltrattemento del minore) io credo che gli altri genitori cagandosi sotto un caschetto te lo comprerebbero sicuramente, magari Omologato, e soprattutto con te a bordo avrebbero un tantino paura di fare piu` di 50 km/h, anzi dalla paura andrebbero anche piu` piano (paura di essere scoperti). Questo vale per gli ignoranti che non ci arrivano, altrimenti qualcunque altra persona di intelligenza normale saprebbe come comportarsi senza alcuna legge. La repressione arriva quando l`educazione e il senso civico vengono minati, in quel momento URGE reprimere, proporzionalmente alla volontarieta` e all`errore fatto. Se non si reprime non e` che si e` bravi, si sta solo rovesciando un danno irreperabile su qualche innocente.
Il fatto che un drogato al voltante che investe due ragazze sulle strisce venga incolpato di Omicidio Volontario (vedi notizia da Tg5, di pochi gg fa) e` un fatto doveroso, nella mia visione
pseudo-fantascientifica.

Invece nel mondo fantascientifico che descrivi, le regole non vengono fatte rispettare, anzi vengono violate sotto gli occhi di tutti, tantomeno vengono richieste, l`illegale viene assimilato passivamente alla normalita` (della serie io mi comporto bene e credo di essere salvo. falso! non e` cosi`, inutile guardare chi si ammazza da solo, guarda chi viene ammazzato che sono molto piu` di quello che pensi. ) quella della tolleranza all`incivilta` (statale o dei cittadini) e` una visione dalla quale mi dissocio categoricamente e che ormai avra` vita breve.

Certo che se in Giappone avessero ragionato col tuo fatalismo, ora sarebbero tutti morti.

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
frabiker ha scritto:In certe

frabiker ha scritto:
In certe zone d`italia padri di famiglia passano col rosso o portano minorenni chiusi fra le loro gambe nella pedana senza casco. Si` sono per la repressione di quella dura, perche` gli innocenti non devono pagare la stupidita` o l`ignoranza.

Non é "repressione" ma "protezione" della vita dei minori. E' un concetto giuridicamente e, ancor piú importante, filosoficamente diverso, e non credo Conny si riferisse a nulla di simile.

Citazione:

Vedi se tu sei prudente, questo non ti salva dal fatto che gran parte di automobilisti (mai repressi a dovere e mai educati a dovere) ti saltino addosso e ti schiaccino senza pieta` (secondo te muoiono tutti quelli che fanno le pieghe ai 100 all`ora?

Senza dubbio giusto. E' il concetto poco sopra espresso da Conny: "non puoi eliminare il rischio, puoi solo minimizzarlo". Come noti, siete d'accordo. Smile

Citazione:

secondo me tu non hai mai visto morire qualcuno a terra, schiacciato mentre se ne andava tranquillo, io si e so anche che del

Un'argomentazione é piú o meno forte e valida sulla base della sua coerenza logica interna e sulla base dei dati a disposizione, chiunque la esprima e qualunque cosa abbia costui visto o non visto. Non trovi?

Citazione:

Invece nel mondo fantascientifico che descrivi, le regole non vengono fatte rispettate, e l`illegale viene assimilato come la normalita`

Credo sia chiaro che Conny non descrivesse uno scenario simile, come credo persino l'icona di ShinyStat abbia compreso. Ma forse, é pur possibile, siamo io e l'icona a non aver capito. Smile

Ora, non che Conny o chiunque altro abbia bisogno di essere difeso dal sottoscritto, soprattutto in scambi cosí surreali da essere persino divertenti Smile, ma insomma, Fra, detto con simpatia, non potresti magari esprimere il tuo disaccordo con meno veemenza e un po' di cortesia verso chi ha idee diverse dalle tue (o che ti sembrano tali)? Va bene che "indignarsi" va molto di moda, ormai, ma insomma... Smile

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
Fra riguardati Dredd e

Fra riguardati Dredd e Minority Report.
Sono dei film che "raccontano" dei mondi in cui si fa giustizia sommaria (il primo) e si condannano i pensieri criminosi (il secondo).

La polemica è ormai delirante.

Ma siccome ti vogliamo tutti bene e ci teniamo alla tua maturazione anche intellettuale, ribadisco che, anche se non te ne accorgi, sono sulle linee di principio d'accordo con te.

Quello che ti sfugge è che il "Governo" come lo chiami tu è un'espressione del popolo che lo sceglie. Esprime la cultura e i valori della media dell'elettorato.

I tuoi scenari di "la legge sono io" e zac, repressione, davvero sono di stalloniana memoria. Gli inglesi, per dirne una, non è che hanno un governo più duro. Anzi, il sistema anglosassone è fatto di infinitamente MENO leggi e controlli. Ma hanno una cultura che a parte alcuni fenomeni è più disciplinata. Fenomeni come gli hooligans sono stati repressi duramente, è vero. E le riforme tatcheriane sono state durissime. Ma l'inglese non perde di vista il bene comune della propria patria. E alla fine si adatta. Il governo inglese è espressione del proprio popolo.

Il "popolo" italiano, che detto fra noi non esiste, non esprime un sentire comune. Ancora abbiamo gli ultras. E non esiste che possa essere accettata qualunque legge senza che lobbyes e gruppi di pressione si ribellino fermando tutto.

Non esiste che possa arrivare il governo dirigista che imponga regole impopolari, perché gli italiani non lo vogliono e non lo voteranno e non lo supporteranno mai. La sicurezza stradale a cui tu tieni molto, e te ne diamo atto, non è nei pensieri delle priorità degli elettori. Ergo non lo è in quella dei governanti.

Serve litigare sui forum?
No, bisogna rassegnarsi che il "governo" che dici tu non esiste, non può esistere e non deve esistere. E se esistesse si chiamerebbe dittatura.

Dittatura con magari i più buoni propositi. Ma sempre dittatura. Purtroppo, è triste ma è così.
Detto questo non raccolgo le offese perché alla fine intrattieni il pubblico. Risponderti per le rime sarebbe troppo facile e cruento.

Smile

______________________________________

Più che un admin, una colf!

Cristian72
Offline
Joined: 2010/09/06
Frà in poche parole

Frà in poche parole rassegnati o cambia paese perchè è come dice Conny,quà non c'è un popolo,non c'è nessuna patria da festeggiare,non c'è un governo tantomeno espressione di un popolo che non c'è,c'è solo una "roba" espressa da TV e soldi che si autodetermina con una legge che gli stessi che l'hanno fatta definiscono "porcata".

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
Ragazzi, io non la vedo cosi'

Ragazzi, io non la vedo cosi' negativa, e quanto dice Conny o Fabrizio non e' quanto intendevo dire a Frabiker. Non sono un fatalista e non credo che nulla possa cambiare, o roba simile.

Quel che dico io e' che indubbiamente bisogna far rispettare le leggi, altrimenti esse non hanno alcun senso, ma questa non e' "repressione", e' rispetto di leggi varate democraticamente, in UK come in Italia, che ci piaccia o meno il governo al momento in carica qui, in UK, o in US. Ciascuno, a seconda della propria visione politica, avra' una opinione, ma questo non e' il punto.

E concordo in toto con chi dice, Frabiker, o anche Conny, o io stesso, che le leggi vanno fatte rispettare, ma questo non elimina il rischio; lo puo' ridurre se le leggi sono ben concepite e sensate.

Aggiungo che la mia esperienza con il mondo anglosassone mostra una realta' del tutto diversa dall'esterofilo mito popolare, tutto italiano, per cui li' c'e' una "cultura diversa". La cultura del rispetto dei limiti, in US come in UK, non e' geneticamente innata nell'americano o nell'inglese, ma generata socialmente da una puntuale (rispetto a noi) azione di "enforcement" delle regole, ovvero: multe, sospensioni patente, intervento delle forze dell'ordine, nonche', al contempo, leggi piu' sensate e non deliberatamente (io ritengo) concepite per essere violate, come i famigerati limiti di 30 Kmh che si vedono in giro da noi.

Credetemi, un inglese in Italia finisce per non rispettare i limiti, un Italiano in US finisce per rispettarli. Non c'e' nulla di "culturale", posto di concordare prima e chiarirci su cosa cio' significhi.

Conny dice che in UK sono piu' permissivi, avendo meno leggi. La cosa secondo me non adrebbe vista in questo modo. Abbandonando il termine "permissivi", che ciascuno potrebbe interpretare in vario modo, i fatti sono semplicemente che in US/UK ci sono meno leggi, ma vengono fatte rispettare. Punto. Assegnate a cio' l'aggettivo che preferite.
A me sembra un modo ben piu' efficiente di massimizzare la sicurezza quanto possibile, e su questo, credo, concordiamo un po' tutti.

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

fabrizio1974
Offline
Joined: 2010/04/16
Taym ha scritto: Ragazzi, io

Taym ha scritto:
Ragazzi, io non la vedo cosi' negativa, e quanto dice Conny o Fabrizio non e' quanto intendevo dire a Frabiker.

Solo per puntualizzare, io qui non avevo (ancora) fatto nessun intervento Smile Wink

Taym ha scritto:

Quel che dico io e' che indubbiamente bisogna far rispettare le leggi, altrimenti esse non hanno alcun senso, ma questa non e' "repressione", e' rispetto di leggi varate democraticamente, in UK come in Italia, che ci piaccia o meno il governo al momento in carica qui, in UK, o in US. Ciascuno, a seconda della propria visione politica, avra' una opinione, ma questo non e' il punto.

concordo

Taym ha scritto:

i fatti sono semplicemente che in US/UK ci sono meno leggi, ma vengono fatte rispettare. Punto. Assegnate a cio' l'aggettivo che preferite.
A me sembra un modo ben piu' efficiente di massimizzare la sicurezza quanto possibile, e su questo, credo, concordiamo un po' tutti.

concordo!

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
fabrizio1974 ha scritto:Solo

fabrizio1974 ha scritto:
Solo per puntualizzare, io qui non avevo (ancora) fatto nessun intervento Smile Wink

Perdonami, intendevo dire "Cristian". Scusate entrambi Smile

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
Taym ha scritto:Ragazzi, io

Taym ha scritto:
Ragazzi, io non la vedo cosi' negativa, e quanto dice Conny o Fabrizio non e' quanto intendevo dire a Frabiker. Non sono un fatalista e non credo che nulla possa cambiare, o roba simile.

Quel che dico io e' che indubbiamente bisogna far rispettare le leggi, altrimenti esse non hanno alcun senso, ma questa non e' "repressione", e' rispetto di leggi varate democraticamente, in UK come in Italia, che ci piaccia o meno il governo al momento in carica qui, in UK, o in US. Ciascuno, a seconda della propria visione politica, avra' una opinione, ma questo non e' il punto.

E concordo in toto con chi dice, Frabiker, o anche Conny, o io stesso, che le leggi vanno fatte rispettare, ma questo non elimina il rischio; lo puo' ridurre se le leggi sono ben concepite e sensate.

Aggiungo che la mia esperienza con il mondo anglosassone mostra una realta' del tutto diversa dall'esterofilo mito popolare, tutto italiano, per cui li' c'e' una "cultura diversa". La cultura del rispetto dei limiti, in US come in UK, non e' geneticamente innata nell'americano o nell'inglese, ma generata socialmente da una puntuale (rispetto a noi) azione di "enforcement" delle regole, ovvero: multe, sospensioni patente, intervento delle forze dell'ordine, nonche', al contempo, leggi piu' sensate e non deliberatamente (io ritengo) concepite per essere violate, come i famigerati limiti di 30 Kmh che si vedono in giro da noi.

Credetemi, un inglese in Italia finisce per non rispettare i limiti, un Italiano in US finisce per rispettarli. Non c'e' nulla di "culturale", posto di concordare prima e chiarirci su cosa cio' significhi.

Conny dice che in UK sono piu' permissivi, avendo meno leggi. La cosa secondo me non adrebbe vista in questo modo. Abbandonando il termine "permissivi", che ciascuno potrebbe interpretare in vario modo, i fatti sono semplicemente che in US/UK ci sono meno leggi, ma vengono fatte rispettare. Punto. Assegnate a cio' l'aggettivo che preferite.
A me sembra un modo ben piu' efficiente di massimizzare la sicurezza quanto possibile, e su questo, credo, concordiamo un po' tutti.

Forse postare alle 7 di mattina non giova alla mia chiarezza espositiva.
Sono d'accordo con le repliche.

Sostengo che però le decisioni impopolari non sono benviste, e che i "politici" difficilmente la rischiano. In ogni caso, io non è che vedo tante situazioni scabrose. Nel senso, a parte il traffico eccessivo, situazioni pericolose non le vedo.

Controllare l'incontrollabile non si può.

Ovviamente ci sono città tipo Roma dove immagino che usare il pugno di ferro può essere veramente complicato. Perché l'anarchia è anche una forma di sopravvivenza.

E negli stati dove le leggi sono fatte rispettare probabilmente c'è una convenienza sociale a eleggere rappresentanti che vogliono far rispettare le regole, che magari sono meno e chiare.

Politicamente in Italia non c'è grande interesse nel rispetto delle regole. Al di là delle simpatie politiche, ma è innegabile che chi comanda è una persona che le regole le interpreta. e non per cattiveria sua, ma perché il sistema favorisce ciò, rende chi lo fa un vincente, e non punisce i trasgressori.

Parlando poi per la mia città devo dire che il controllo, a parte le solite scheggie impazzite, è più che sufficiente, le strade sono accettabili, questo allarme non lo vedo.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

frabiker (non verificato)
Non ho letto nulla dei vostri

Non ho letto nulla dei vostri interventi se non sommariamente,
domani sera lo faro`. Comunque vi dico che se facessi un film con Tom Cruise (e se siamo nati lo stesso giorno e lo stesso mese un motivo ci sara`) credo che riuscirei a dare qualcosa di positivo in chi guarda, le cose si possono realmente cambiare se noi siamo il cambiamento delle cose Steve

Ma non lo dico per dire, ci credo sul serio.
Vi riporto una frase di Saviano o da lui ripetuta (piaccia o non piaccia, a me piace la frase):
il fuoco non si spegne col fuoco, l`acqua non si asciuga con l`acqua, il male non si sconfigge col male.

E` un bell`insegnamento, che alcune volte sfugge a tutti noi.
La repressione deve esserci proprio da parte di una autorita` superiore che interviene perche` altrimenti paghera` qualche innocente (come avviene). Come se qualcuno sta sparando all`impazzata sulla folla alle poste il Carabiniere deve intervenire armato anche se questo comporta dei rischi, e forse la morte di qualcuno. Non si puo` pensare ad educarlo in quel momento o a non essere troppo intolleranti o ad avere il consenso dei criminali quando si andra` al voto. Bisogna semplicemente fermarlo, il resto viene dopo. Quello che rimprovero e` il fatto che in alcune zone (soprattutto ma non solo), non si abbia il coraggio di farlo, proprio perche` le persone stesse non rappresentano il cambiamento. Percio` si condanna a morte l`innocente a tavolino nell`inaccettabile tacito patto fra (Stato, popolo, mafia).

A noi pero` resta il grosso compito di cambiare le cose.
Se le accettiamo nessuno ci credera` quando parliamo di sicurezza. Vi vedranno come dei megalomani patiti delle etichette certificate sui giubbotti, una nicchia. E forse qui un po` si sta commettendo questo errore.

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
frabiker ha scritto:La

frabiker ha scritto:
La repressione deve esserci proprio da parte di una autorita` superiore che interviene perche` altrimenti...

Che spettacolo di post, Fra.

Credo (o forse voglio solo sperare), che tu intenda qualcosa di diverso da quanto questa frase, letteralmente, in italiano, significhi. Immagino tu intenda dire che le leggi democraticamente varate dai Cittadini per mezzo delle istituzioni democratiche che i Cittadini stessi si sono dati, vanno fatte rispettare ad opera delle istituzioni preposte a svolgere questo servizio ai Cittadini sovrani stessi. Smile

In tal caso, forse dovresti rivedere un po', Fra, la terminologia che usi, e trovare espressioni piú appropriate di "repressione" e "autoritá superiore". Laughing out loud

In caso contrario, vedi, stai esponendo uno dei concetti che, da Destra a Sinistra, dall'Occidente all'Oriente, nella storia intera dell'umanitá a noi conosciuta, ha causato piú male e devastazione, in assoluto. Solo nel secolo scorso milioni di persone sono morte per mano di Autoritá Superiori che intervenivano "perché altrimenti...".

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Cristian72
Offline
Joined: 2010/09/06
Io sono curioso di sapere chi

Io sono curioso di sapere chi è questa entità superiore Big smile anche perchè quando sento di robe superiori mi girano le balle,sarà perche ho fatto solo scuole inferiori Big smile

Frà se ti può consolare i libri di Saviano li ho tutti (e ne ho molti altri sul tema) e non c'è dubbio che abbia ragione su tutto quello che dice e scrive,almeno per me,ma è dura da mettere in pratica per chi vive in certe zone.......andare contro al sistema vuol dire ritrovarsi con un figlio o la persona più cara morta ammazzata,vedi il caso della povera Yara che guardacaso il padre anni fà testimoniò contro un grosso narcotrafficante beccato l'anno scorso in Spagna,dettaglio su cui la TV preferisce sempre sorvolare.

E non ci tengo a passare per megalomane di etichette,ho appena ordinato un paio di guanti e visto l'esperienza precedente halvarssiana dell'omologazione stavolta me ne sono beatamente fregato e ho seguito il mio istinto. Tongue

frabiker (non verificato)
Taym tu ormai ti aggrappi a

Taym tu ormai ti aggrappi a qualunque cosa per attaccare, non fai testo, da quando ti ho colpito il CB Honda (che poi non ho detto che fa schifo), te la sei presa a morte, ce l`hai con me e hai perso obiettivita`, la paga la prendi comunque dalla Aprilia Tuono, fattene una ragione, e stai sereno Tongue

La democrazia prevede entita` superiori che decidono ed interpretano il volere collettivo, che non e` il volere del singolo.
Oppure Taym tu prendi decisioni in stretta collaborazione col ministro Tremonti?
forse pensi di essere piu` libero di quello che sei (o ti illudi molto).
E cambiandola ci saranno altri singoli scontenti (e in ogni caso pensi che a qualche ministro fotta uno 0,1% di quello che pensi tu?). Eppure la si chiama Democrazia.
E se non ci fosse la democrazia sarebbe anche peggio.

Il giudice e` un`entita` superiore, ad esempio. Ovviamente e` metaforico (lo specifico, se no poi ci si aggrappa ossessivamente alle singole parole perdendo di vista il contesto), ma si intende tutto cio` che e` organo di controllo. Le Omologazioni le rilascia Taym o c`e` un organo superiore?
allora non dire cose campate per l`aria, altrimenti si vede che non hai una linea di coerenza e vuoi arrampicarti sugli specchi, pur di attaccare,facendo l`analisi grammaticale, anziche` capire.

L`alternativa quale sarebbe, far giudicare tutto a Taym?
no per carita`...... l`ultimo post di taym e` concettualmente osceno e fuorviante.

Forse quello che manca e` metterci in gioco, cambiare noi per primi, chiedere regole serie, persone serie e nuove regole. La politica un po` riflette quello che siamo come popolo. Io mi lamento di alcune cose, ma altri si lamentano del fatto che esistano carabinieri, polizia vigili, e la cosa mette in evidenza che non tutti chiedono sicurezza sulle strade o repressione o educazione. Taym si spaventa persino. A Taym auguro che nel suo quartiere questi organi non esistano piu` per qualche mese (anche perche` poi non mi va che sul forum si metta piangere)...poi mi faccia sapere come si e` trovato, e se ha avuto modo di lagnarsi o chiedere aiuto (tipo al 113 o altri) quando qualcuno gli e` venuto in casa a rubare (e nessun organo superiore ha potuto reprimere o giudicare), quando gli hanno rubato la CB (Laughing out loud) o quando l`hanno aspettato all`angolo per menarlo (anche in quel caso nessun organo superiore ha potuto reprimere o giudicare). Penso che se dici queste cose e` perche` alla sera stai nella bambagia. Fidati.

E` meglio che prendiamo atto delle statistiche e che cominciamo a chiedere, insieme, delle modifiche (come per altro e` stato gia` fatto). Ovviamente non tutti vogliono cambiare, non tutti vogliono guard rail sicuri (per fare l`esempio piu` banale dei tanti che si possono fare) , alcuni non vogliono i vigili, altri non vogliono pagare le tasse e le evadono, ovviamente io parlo per me e per i tanti che la pensano come me. Gli altri mi avranno come ostacolo.

So che tirerai acqua al tuo mulino (perdendo di vista l`obiettivo comune) e capovolgerai il significato chiaro delle mie parole, ma non replichero`, come ho deciso di fare nell`altra discussione. Fa testo quello che ho scritto, e basta quello.

P.s
ogni citazione di Honda CB e` puramente casuale.

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
frabiker ha scritto:Taym tu

frabiker ha scritto:
Taym tu ormai ti aggrappi a qualunque cosa per attaccare, non fai testo, da quando ti ho colpito il CB Honda
[...]
capovolgerai il significato chiaro delle mie parole

... Fra, ok ma... Dimmi la verita': sei una persona in carne ed ossa o un software, che so, come (e)Lisa, o Dr. Sbaitso? Laughing out loud

Un software "superiore", sia chiaro! Laughing out loud

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
Taym][quote=frabiker ha

Ecco! Ora capisco tutto! Ora le nostre conversazioni hanno un senso, Fra! Laughing out loud

http://www.youtube.com/watch?v=u0DRJcli9xg&feature=related Laughing out loud

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
Ma che LOL, un LOL direi

Ma che LOL, un LOL direi superiore! Grade

The art of trolling Smile.

______________________________________

Più che un admin, una colf!

frabiker (non verificato)
che coppia, i 2 possessori di

che coppia, i 2 possessori di CB Honda di motosicurezza (offesi a morte, non sanno piu` che pesci prendere Laughing out loud), sempre loro Conny e Taym, in simbiosi anche nei quote seguiti da occhi dolci. Uniti dall`amore reciproco (contro ogni barreriera di omofobia).

Big smile

fortuna che su altri forum si riescono a fare 2 discorsi seri...
qui ormai entro solo per dire che non tutti la pensiamo come la strana coppia.
Ribadisco comunque il loro diritto ad amarsi (anche col corpo se lo desiderano). Se poi predicano l`assenza delle persone e dello stato, convinti di salvarsi grazie ai Guanti Safety Grip (che gli si scuciono in mano, a loro detta) allora ho qualcosa di dire.

Big smile

Peccato per voi, perche` lo scopo del forum avrebbe potuto assumere connotati diversi.
Invece vi interessa, come per altro confermato dall`admin del forum, solo alimentare il mercato dell`Omologazione con i consigli per gli acquisti (causa che sostengo da anni pure io insieme a tanti altri), ma del resto vi frega poco e nulla. Sembrate un cane che si morde la coda. E` solo una costatazione. Nonostante tutto vi leggo divertito. Big smile .

Taym
ritratto di Taym
Offline
Joined: 2009/05/13
Fra, credo si stia esagerando

Fra, credo si stia esagerando un po'. Soprattutto credo che lo scambio, interessantissimo in origine, sia divenuto di scarso interesse per tutti.

Ti faccio una proposta: ci stringiamo virtualmente la mano e laciamo stare il tutto?

Ognuno ha diritto ad una opinione senza essere insultato. Se ti ho offeso in qualche modo, come credo di capire, mi dispiace; ignoro parimenti la polemica e, se concordi, amici come prima.

Che ne dici? Smile

______________________________________


www.ilquen.it - www.maxinaked.it

Coniglione-OldAdm
ritratto di Coniglione-OldAdm
Offline
Joined: 2009/04/05
frabiker ha scritto:che

frabiker ha scritto:
che coppia, i 2 possessori di CB Honda di motosicurezza (offesi a morte, non sanno piu` che pesci prendere Laughing out loud)... Sembrate un cane che si morde la coda. E` solo una costatazione. Nonostante tutto vi leggo divertito. Big smile .

Ok, ma, basta con le offese.

Proseguiamo in serenità. Se questa community non è di gradimento ce ne sono tante altre da evangelizzare. Crown

______________________________________

Più che un admin, una colf!