Articolo WEBBIKEWORLD su omologazioni

2 replies [Ultimo post]
ellebubi
Offline
Joined: 2009/06/29

Forse a qualcuno non era sfuggito, ma qualche giorno fa mi sono accorto che il bel sito americano WEBBIKEWORLD ha pubblicato un articolo analitico sugli standard di omologazione nell'abbigliamento motociclistico:
http://www.webbikeworld.com/Motorcycle-clothing/motorcycle-clothing-safe...

E' interessante anche perchè giunge più o meno alle stesse conclusioni a cui si è giunti su questo sito, cioè che le omologazioni rappresentano al momento l'unica via per quantificare la protettività di quanto indossiamo sulle moto. Quindi anche per lo staff di questo autorevole sito, le omologazioni EN rappresentano un punto di non ritorno per quanti siano seriamente interessati alla sicurezza e tutte le aziende serie dovrebbero farci i conti.

Lo stesso sito qualche tempo fa pubblicò una recensione della Clover Tekno, proclamandola 'prodotto motociclistico dell'anno 2012' per tutta una serie di motivi:
http://www.webbikeworld.com/r4/clover-tekno-jacket/

______________________________________

--- www.scarabeoclub.it ---
--- http://goofynomics.blogspot.it ---

Alaxandair
ritratto di Alaxandair
Offline
Joined: 2009/04/05
ellebubi ha scritto:Forse a

ellebubi ha scritto:
Forse a qualcuno non era sfuggito, ma qualche giorno fa mi sono accorto che il bel sito americano WEBBIKEWORLD ha pubblicato un articolo analitico sugli standard di omologazione nell'abbigliamento motociclistico:
http://www.webbikeworld.com/Motorcycle-clothing/motorcycle-clothing-safe...

E' interessante anche perchè giunge più o meno alle stesse conclusioni a cui si è giunti su questo sito, cioè che le omologazioni rappresentano al momento l'unica via per quantificare la protettività di quanto indossiamo sulle moto. Quindi anche per lo staff di questo autorevole sito, le omologazioni EN rappresentano un punto di non ritorno per quanti siano seriamente interessati alla sicurezza e tutte le aziende serie dovrebbero farci i conti.

Lo stesso sito qualche tempo fa pubblicò una recensione della Clover Tekno, proclamandola 'prodotto motociclistico dell'anno 2012' per tutta una serie di motivi:
http://www.webbikeworld.com/r4/clover-tekno-jacket/

è un buon segno, tuttavia diffido sempre dell'autorevolezza deelle fonti americane Tongue Tongue Tongue

______________________________________

"guida spirituale" (cit.: Conny) di www.motosicurezza.com
Integralista della sicurezza e sostenitore del Cambridge Standard - High Performance

Score One For Faceless Government Bureaucrats

"The Cambridge standard for the CE marking is the highest in the world, some criticized Dr Woods , saying he was over the top, however when you are sliding down the road having fallen off at 120mph you may be thanking him."

Panzo
ritratto di Panzo
Offline
Joined: 2009/05/22
ellebubi ha scritto:Forse a

ellebubi ha scritto:
Forse a qualcuno non era sfuggito, ma qualche giorno fa mi sono accorto che il bel sito americano WEBBIKEWORLD ha pubblicato un articolo analitico sugli standard di omologazione nell'abbigliamento motociclistico:
http://www.webbikeworld.com/Motorcycle-clothing/motorcycle-clothing-safe...

E' interessante anche perchè giunge più o meno alle stesse conclusioni a cui si è giunti su questo sito, cioè che le omologazioni rappresentano al momento l'unica via per quantificare la protettività di quanto indossiamo sulle moto. Quindi anche per lo staff di questo autorevole sito, le omologazioni EN rappresentano un punto di non ritorno per quanti siano seriamente interessati alla sicurezza e tutte le aziende serie dovrebbero farci i conti.


...anche perché non vedo altri razionali criteri per valutare oggettivamente un capo d'abbigliamento per quel che riguarda la sicurezza.

Bene quindi, anche se però poi vanno a scrivermi nell'articolo della Clover Tekno:

The Tekno jacket has CE Level 1 armor in the shoulders and large sections of armor that cover the elbows and back of the forearms.
The use of Level 1 rather than Level 2 armor is surprising; we would have guessed that the armor would meet Level 2 standards.
But the armor that is included with the jacket does appear to be of higher quality than most of the basic soft types included with less expensive jackets. The elbow/forearm armor is also very large and substantial, feeling more like the type of race armor that might be found in a leather one-piece suit.

Cioè, mi parlano di criteri oggettivi e poi mi valutano un prodotto dicendo che "sembra" di qualità migliore (quindi più protettivo suppongo, visto che si sta parlando di un protettore e non di un centrino da tavola) senza disporre di dati sperimentali/oggettivi. Boh!

Tra l'altro parla di protettori livello 1 e livello 2, ma quindi questa divisione in livelli (di cui si parla anche nell'articolo in homepage di oggi) è già in vigore da oltre un anno? 

PS: non so se avete notato che in fondo alla pagina che parla degli standar sono disponibili in download gratuito i testi delle varie normative, che normalmente si trovano solo a pagamento!

______________________________________

Oltre al casco, usa la testa!